La luna ride

La luna ride

Certe sere alzo gli occhi al cielo e la luna ride. Le sorrido a mia volta e la saluto come se fosse una mia cara fedele amica. È un gesto che mi viene molto spontaneo, naturale, diretto.
Certe sere dico “esco, mi diverto, non penso a niente” quando in fondo so che questa è una filosofia che non mi appartiene più, so che non ho voglia di fare bagordi, di conoscere gente a caso, so che non ho voglia di strafare né di mostrarmi per quello che non sono.
So che sono diventata esigente, forse troppo (con me stessa lo sono sempre stata), e lo dico senza presunzione. So che voglio uscire solo con ‘le mie persone’ , senza sentirmi in obbligo di accontentare nessuno, so che berrò solo del vino di qualità, so che mi guarderò intorno senza trovare troppi stimoli al di fuori di me. So che non è da me tenere il freno a mano tirato, ma ho imparato che la pazzia può anche essere sana e naturale. E so che solo in questo caso tornerò a casa più ricca di come sono uscita. Perché la felicità va cercata solo dentro noi stessi, e che l’altro può solo essere un arricchimento e un fianco solido e morbido allo stesso tempo da abbracciare e col quale percorrere insieme un percorso.
Guardo il cielo, di nuovo, la luna continua a sorridermi, e non posso fare a meno di ringraziare e contraccambiare con devozione.

Like & Share


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial